Out there

Emiliano

«Wake up, wake up
We are only part of a dream
All the things in your heart
Like the things in your head
Are only what they seem»

Mi chiamo Emiliano e nella vita vera faccio il direttore della fotografia. Nella vita che vorrei suono la chitarra nei Led Zeppelin, il miglior gruppo mai esistito sulla Terra.

Due cose forse posso dire che possono descrivermi racchiudendo l’impegno, la visione e il contributo che cerco di apportare alle discipline in cui mi misuro. La prima, innata, è la curiosità. Una vorace e incondizionata pulsione verso tutto quello che trasuda luce, vibra e brilla. Scruto, catalogo, divido e descrivo instancabilmente quello che mi passa davanti agli occhi e per la testa. Cerco di capire. Senza mai arrivare a nessuna conclusione.

La seconda, appresa, è l’ossessione per la forma. Credo che la bellezza sia l’unica cosa per la quale siamo ancora qui a parlare, ancora vivi, ancora incazzati. Da ciarlatani ed impostori è considerata facoltativa, per me non appartiene alla categoria degli involucri: è invece l’eco del contenuto, risultato di un intelligente evoluzione costituisce l’unico e vero linguaggio che ha l’universo per comunicare con se stesso. Dall’amore, al volo degli Aironi, ai phaser di Kevin Parker: la stessa grazia, lo stesso mistero, la stessa meravigliosa verità danzante, la stessa scintilla. Scottarci è nostro dovere, e l’unico modo che io conosco di stare al mondo.

Ultimi articoli di Emiliano